Pasquetta a Parigi tra sculture di cioccolato, preziose materie prime e uova design

Pasquetta di cioccolato a Parigi, copia schermo presentazione collezione La Durée
La Pasquetta parigina sa ancora di fresco, ma dopo le tardive nevi di marzo ecco che un pallido e timido sole di primavera ci ha messo addosso la voglia di fare una panoramica delle più belle pasticcerie e boutique di cioccolato della capitale. Tra allestimenti particolarissimi studiati con mesi d'anticipo, vetrine e curiosità, queste mecche dolci della capitale rigurgitano di creatività. Un'esplosione di idee, di colori e di sapori tra i quali vi portiamo passo passo con la nostra gallery e con le golosità che seguono.
E se la Pasqua 2013 è ormai storia di ieri, ci resta ancora qualche ora per apprezzare le belle invenzioni dedicate a questa festa. Non solo uova, colombe, campane e coniglietti, ma vere e proprie sculture a tema, rielaborate intorno alla ricorrenza con un certo stimolo contemporaneo, e in certi casi irriverente, che strizza l'occhio alla moda di ispirazione boudoir come la collezione, in edizione limitata, di uova cammeo firmate La Durée o l'ironico ensemble di Jean-Paul Hévin, intitolato "Marcher sur les oeuf" come il noto detto, una scarpa nera col tacco a spillo adagiata su un tappeto di uova che assomigliano a quelle che utilizziamo ogni giorno in cucina, ma in realtà sono composte della stessa materia della calzatura che le sovrasta, in una struttura che sembra quasi sfidare la legge di gravità e, per ovvie ragioni, può essere ritirata unicamente in negozio e non spedita, come avviene per tante altre composizioni.
Pasquetta di cioccolato a Parigi, Marcher sur les oeuf di Jean-Paul Hévin
Pasquetta di cioccolato a Parigi, Theobroma di Pierre Hermé
Pasquetta di cioccolato a Parigi, Safari Show da Lenôtre

Pierre Hermé presenta tre uova originali, tra le quali siamo stati catturati dal "Theobroma", la cui metà inferiore è ricoperta di foglie, un invito in Madagascar che omaggia una delle più antiche piantagioni di cacao dell'isola con una creazione che esalta il carattere di un cioccolato al quale lo stesso Hermé attribuisce "un profilo decisamente esotico che unisce le note del frutto della passione e dell'ananas ad un attacco acidulato che ricorda quasi il limone". Un invito al viaggio come i diversi riferimenti all'altrove che ritornano nell'offerta pasquale di Lenôtre, che ha portato i suoi ammiratori nel pieno di un Safari Show.

Immagini da lesmarquisdeladuree.com, jeanpaulhevin.com, lenotre.com e pierreherme.com.

  • shares
  • Mail