Cucina russa: lingua lessa con barbaforte

La cucina, come la vita, a volte è strana: mentre a Roma specialità prelibata è la coda alla vaccinara, in Russia va per la maggiore, fra gli antipasti di carne, la lingua lessa con barbaforte: si potrebbe dire da un estremo all’altro della mucca! E poi dicono che del maiale non si butta via niente! In realtà anche da noi in alcune regioni d’Italia la lingua si unisce ad altri tagli di carne nel carrello dei bolliti… scriveteci se ne sapete qualcosa in più.

Cosa vi occorre: 100 g di lingua bovina o di vitello a porzione, piselli freschi, pomodori, cetrioli, olive, prezzemolo e cren (alias barbaforte).

Come si prepara: lessate la lingua in acqua fredda opportunamente arricchita di spezie e odori per 2 o 3 ore, quindi fatela raffreddare sotto l’acqua fredda, sbucciatela, rimetterla nel brodo e portate a ebollizione. Dopo qualche minuto spegnete nuovamente il fuoco e stavolta lasciatela raffreddare nel brodo (sarà così più morbida). Servitela a fette con piselli freschi e pomodori e accompagnata da cren; guarnite il piatto con foglioline di prezzemolo, cetrioli e olive.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail