La ricetta delle trofie con carciofi e ricotta

Invece del solito pesto usiamo una crema di carciofi e ricotta per condire le nostre trofie fresche ed ottenere un primo piatto gustoso e leggero.

Le trofie sono un tipo di pasta fresca originario della Liguria, ma famoso in tutta l'Italia. La loro forma, allungata ed arricciata su se stessa, è simile ad un truciolo di legno.

Sono generalmente accompagnate dal pesto alla genovese, ma nella ricetta di oggi vogliamo sbizzarrirci creando un condimento molto particolare a base di carciofi e ricotta: molto più leggero ma, nonostante ciò, altrettanto gustoso (sempre ammesso che vi piacciano i carciofi!).

Ingredienti: trofie 500 g, carciofi 500 g, ricotta 250 g, grana 100 g, 1 scalogno, mandorle 100 g, olio d'oliva extra vergine, sale, pepe bianco.

Prima di tutto lavate e pulite i carciofi per lasciateli cuocere in una pentola con abbondante acqua (non salata). Prolungate la cottura per il maggior tempo possibile in quanto avrete bisogno di carciofi morbidissimi per questa ricetta.
A fine cottura in una padella con un filo d'olio soffriggete lo scalogno tagliato grossolanamente e in seguito ripassate in padella i carciofi appena cotti.

Con l'ausilio del mixer tritate le mandorle e poi aggiungete i carciofi e scalogno, un paio di cucchiai di olio d'oliva, sale, pepe bianco e la ricotta. Lasciate che le lame facciano il loro lavoro e otterrete una cremosa purea dal colore molto simile ad un pesto alla genovese sbiadito (per via della ricotta).

Cuocete la vostra pasta e scolatela al dente. Nella padella in cui avete soffritto i carciofi ripassate i padella le trofie insieme alla salsa ed al grana grattato a scaglie. Servite decorando il piatto con un'ulteriore spolverata di grana.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail