Liquori fruttati: il Limoncino del Garda

Con l’arrivo della primavera anche il nostro palato cambia gusto e quando si concede una gradazione più alta preferisce farlo con un liquore abbracciato dal sapore della frutta e del sole. Non confondetelo, però, con il più noto limoncello (che impareremo a fare domani): oggi prepariamo il Limoncino del Garda, che ha un gusto e un profumo molto diverso, perché completamente differenti sono i limoni che crescono lungo il Lago di Garda da quelli della Costiera amalfitana.

Cosa vi occorre: 12 limoni del Garda non trattati e con la buccia verde perché più aromatica, ½ l di alcol a 95 gradi, 800 g di acqua, 600 g di zucchero.

Come si prepara: pelare i limoni e filo con il bianco e far riposare le bucce nell’alcol in un contenitore ermetico per 12 ore. Scuotere ogni tanto. Fate bollire l’acqua con lo zucchero, lasciatela raffreddare quindi unitela con l’alcol e le bucce. Filtrate tutto con un colino o unìapposita garza da liquore e fate riposare 2-3 mesi prima di consumarlo. La gradazione alcolica del Limonino del Garda si aggira sui 45 gradi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail