Ricette Pasqua: dall’Est europeo il Kulitc

Questo tipico dolce pasquale è diffuso un po’ per tutti i Paesi dei Balcani e dell’Est europeo. Certo, ognuno poi ha la sua ricetta di fiducia che custodisce gelosamente e rivendica come unica, originale e la migliore di tutte. Io non so dirvi quali siano le varianti esistenti, ma il kulitc che oggi prepariamo insieme è quello russo e non c’è che dire: è davvero buono.

Cosa vi occorre: ¼ di l di latte tiepido, 170 g di zucchero, 1 pizzico di sale, 450 g di farina, 25 g di lievito di birra, 2-3 cucchiai d’acqua tiepida, 3 uova, 175 g di burro, 60 g di frutta candita e altrettanti di uvetta e mandorle spellate e tostate, 1 cucchiaio di brandy in cui avrete sciolto un pizzico di zafferano, cardamomo in polvere. Per la ghiaccia: 125 g di zucchero a velo, 2-3 cucchiai di latte caldo, liquore dolce q.b.

Come si prepara: mescolate il lievito stemperato con 2 cucchiai di acqua tiepida e un po’ di latte, unite lo zucchero, il sale, 100 g di farina e lasciate poi lievitare l’impasto coperto per un’ora. A questo punto unitevi i tuorli sbattuti con 70 g zucchero, e, alternando, cucchiaiate di farina e di burro sciolto ma freddo. Aggiungete la frutta candita a dadini, l’uvetta ammollata, le mandorle, il cardamomo e il brandy. Lavorate la pasta per mezz’ora. Foderate uno stampo dai bordi alti con carta oleata unta di burro e riempitelo con il composto che infornerete quando avrà lievitato ancora e raddoppiato il suo volume. Cuocete a 180° per un’ora abbondante. Copritelo con la ghiaccia che preparerete mescolando lo zucchero a velo con il latte caldo, aggiungendo poi il liquore.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail