Come fare le patate in padella croccanti

Oggi parliamo dell’unico piatto universalmente condiviso: le patate in padella, ossia fritte. Lo abbiamo definito universalmente condiviso perché nei miei 30 anni e qualcosa vissuti fino ad ora, non ho mai conosciuto nessuno che non le apprezzi. Magari c’è chi non le digerisce, questo sì, o chi non le mangia per problemi di linea o di colesterolo, questo è pure comune, ma non esiste chi non le ame e non farebbe follie per divorarsi più porzioni di patatine. A proposito: me lo ha confermato anche la mia mamma, che di anni ne ha vissuti 70, e se lo dice la mamma…

Cosa vi occorre per 4 persone: 800 g di patate, olio per friggere e sale q.b.

Come si preparano: pelate con cura le patate, lavatele e asciugatele, poi tagliatele a fettine o, se preferite, a bastoncini dello spessore di circa 1 cm, immergetele in abbondante acqua fredda e lasciatele così in ammollo per almeno un’ora. Nel frattempo procuratevi una casseruola dotata di cestello, scaldatevi dentro dell’olio per friggere e quando sarà fumante gettatevi dentro un pezzo di pane fresco, poi toglietelo e abbassate il cestello: ora è il momento giusto per tuffarvi le patate. Cuocetele a fuoco vivo per 7-8 minuti, cioè finché non risultano belle croccanti, poi sgocciolatele su carta assorbente, salatele e servitele subito.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail