Cucina russa: l’insalata di ramolaccio

La parte degli antipasti russi che comprende vari tipi di insalate, non poteva capitare in un momento migliore di questo, in cui insieme al cappotto ci scrolliamo di dosso anche tutte le pietanze invernali a beneficio di gusti più freschi. Ottima, dunque, l’insalata di ramolaccio o, come dicevan tutti, rafano o cren, che non è leggerissima ma è ottima anche fredda.

Cosa vi occorre: 200 g di ramolaccio o rafano, 50 g di ciccioli con grasso (meglio se li trovate d’oca, ma in alternativa i classici emiliani andranno benissimo), sale q.b.

Come si preparano: lavate, sbucciate e grattugiate in lamelle sottili il rafano. Tagliate i ciccioli a cubetti piccoli e soffriggeteli in padella con un filo d’olio finché non diventeranno dorati. Salate il rafano e conditelo con il grasso fondo di cottura dei ciccioli. Infine, aggiungete i ciccioli, mescolate e servite.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail