Ricette Mondiali: dall’Algeria il mouna

Fa parte della regione nordafricana del Maghreb l’Algeria, dalla quale oggi impariamo a preparare un pane dolce ripieno di confettura che si chiama mouna. Con qualche accortezza, però: innanzitutto ricordate che in tutti i Paesi arabi, e quindi anche qui, non esiste distinzione tra primi, secondi e dessert; inoltre ricordate che la pasticceria locale è dolcissima, perché ci volevano molti zuccheri per marciare a pieno ritmo nel deserto, un’alimentazione che a noi certo non serve. Comunque, si tratta di una ricetta originale, che si può scovare in qualche ristorantino di periferia dove non è arrivata l’ombra lunga dell’influenza francese.

Cosa vi occorre per 6 persone: 500 g di farina, 130 g di zucchero, ½ cucchiaio di lievito in polvere, 1,2 dl di latte, 4 uova, 130 g di burro, la scorza di 1 arancia biologica, 120 g di confettura di albicocche, 1 cucchiaio di zucchero a velo.

Come si prepara: in una terrina mescolate metà della farina, metà dello zucchero e tutto il lievito. Unite 3 cucchiai d’acqua e il latte, quindi fate riposare per almeno un’ora. Sbattete il resto dello zucchero con le uova, unite il burro e la buccia grattugiata, quindi la farina rimasta e impastate fino a formare una palla che lascerete a lievitare per un’ora. Dividete la pasta, quindi, in 2 pani piatti, tagliateli a metà orizzontalmente e farciteli con la confettura, sigillando poi i bordi. Mettete i pani in due teglie dopo aver fatto loro alcune incisioni laterali senza far fuoriuscire la marmellata e fateli riposare coperti da un panno ancora per un’altra ora. Sbattete l’uovo rimasto con 1 cucchiaio di acqua fredda e con questa glassa spennellate i pani che infornerete a 190° per 20 minuti. Servite freddi e polverizzati di zucchero a velo o guarniti con zuccherini.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail