Ricette Mondiali: dalla Slovacchia gli Haluski-Kapusta

Ebbene sì, anche in Slovacchia si mangia la pasta: sono più o meno degli gnocchi di patate, infatti, questi ‘haluski’ che oggi impariamo a preparare e serviremo con del cavolo, varietà ‘kapusta’, molto comune nelle terre dell’est europeo. L’importante è che il cavolo sia croccante, non morbido come in simili ricette inglesi. Gli haluski vengono spesso usati come contorno a piatti di carne arrostita, ma un’ottima variante è servirli con ricotta, burro fuso e crauti fritti. Sono molto buoni, ve lo assicuro, ma nonostante questo, gnocchi italiani battono haluski slovacchi 10 a 0.

Cosa vi occorre: 1 cavolo di media grandezza, 1 cipolla, 3 cucchiai di burro, 1.2 kg di patate, 2 cucchiai e 1/2 di sale (rasi), 1 uovo, 2 tazze e ½ di farina.

Come si preparano: lavate il cavolo, asciugatelo, tagliatelo a striscioline e fatelo riposare per 10 minuti dopo averlo cosparso con 2 cucchiaini di sale. Nel frattempo in un tegame sciogliete il burro, aggiungete la cipolla tritata e rosolate per 5 minuti. A questo punto aggiungete il cavolo e lasciatelo cuocere mentre preparerete gli haluski. Grattugiate le patate sbucciate, aggiungete l’uovo sbattuto e la farina setacciata insieme con il sale e impastate. Se la pasta vi risulta leggermente dura, aggiungete pure un po’ d’acqua tiepida. In una pentola d’acqua bollente gettate pezzi irregolari staccati dalla pasta, un po’ per volta, e cuoceteli finché vengono a galla. Scolateli, risciacquateli in acqua tiepida e scolateli di nuovo, quindi uniteli al cavolo stufato e servite.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail