Ricette Mondiali: dall’Inghilterra la shepherd’s pie

La shepherd’s pie è un’antica torta salata dell’Inghilterra, che inizia a chiamarsi così a partire dal 1870; prima di allora era identificata con la cottage pie: una preparazione a base di patate strapazzate e carne. Quella del ‘pastore’, però, per tradizione si distingue perché la ricetta prevede carne di agnello, anche se oggi in Inghilterra si usa la stessa espressione per riferirsi indifferentemente alla torta di manzo, quella che impariamo oggi, o di agnello. Ne esistono varianti davvero curiose in tutto il mondo anglosassone, ma la più strana resta inglese ed è quella di pesce.

Cosa vi occorre: 500 g di macinato di manzo, 2 cucchiai d’olio, 1 cipolla, 1 carota, 115 g di funghi, 3 dl di brodo di vitello, 1 cucchiaio di farina, 1 foglia d’alloro, 2 cucchiai di salsa Worchester, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 700 g di patate, 30 g di burro, 3 cucchiai di latte, dragoncello, sale e pepe.

Come si prepara: in una casseruola scaldate l’olio e rosolatevi la cipolla e la carota tritate. Unite la carne e proseguite la cottura mescolando. A parte miscelate qualche cucchiaio di brodo con la farina e poi aggiungete alla carne in cottura portando a ebollizione. Aggiungete l’alloro, la salsa Worchester, il concentrato di pomodoro, coprite e lasciate cuocere a fuoco lento per un’ora. Intanto lessate le patate, sbucciatele e schiacciatele con il latte e il burro, aggiustando di sale e pepe. Tornate alla carne, aggiungete il dragoncello, toglietela dal fuoco e mettetela in una tortiera formando uno strato uniforme. Coprite con uno strato di patate bucherellato con la forchetta. Cuocete in forno a 190° per 25 minuti finché sarà dorata la superficie. Servite tiepida.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail