Come fare i fagiolini bolliti e quanto tempo occorre per lessarli al meglio

Come si cucinano i fagiolini? E quanto tempo per lessarli alla perfezione?

I fagiolini sono un contorno vegetariano semplicissimo ma davvero squisito. C'è più di un modo per cucinarli in maniera gustosa, a seconda della regione e delle tradizioni culinarie del territorio. Spesso si parte semplicemente lessandoli in acqua salata per poi quando sono cotti saltarli in padella con un bel soffritto di aglio e olio o con un po' di salsa di pomodoro. Quanto occorre per lessarli al meglio?

Solitamente se li cucinate bolliti e non al vapore per una cottura ottimale ci vogliono circa venti-venticinque minuti, aggiungete sempre un cucchiaio di bicarbonato in modo che rimangano anche più croccanti. Ecco una ricetta molto facile per cucinare i fagiolini bolliti per un contorno leggero e gustoso.

Gli ingredienti


300 gr di fagiolini
uno spicchio d'aglio
prezzemolo
un limone
olio extra-vergine di oliva

La preparazione


Lavate i fagiolini e spuntateli da entrambe le parti. Fateli lessare per circa venti-venticinque minuti in acqua salata con un cucchiaino di bicarbonato. A fine cottura scolateli e lasciateli da parte. In una padella antiaderente scaldate un cucchiaio di olio evo e fate un soffritto con uno spicchio d'aglio tritato, fate saltare in padella i fagiolini, aggiungendo del burro a piacere. Sfumate con un po' di succo di limone, spolverate una manciata di prezzemolo fresco tritato. Salate e pepate e servite in tavola, meglio dopo averli fatti raffreddare nel loro sughetto di cottura.

Foto | da Flickr di Globetrotter

  • shares
  • Mail