Ricette cinema: gli strascinati con i peperoni cruschi di Basilicata coast to coast

È la prima volta, mi pare, che parliamo di un film ancora in programmazione nelle sale, ma lo faccio volentieri per Basilicata coast to coast, pellicola italiana davvero gradevole. Stavolta non vi svelerò la trama: soprattutto se siete ancora tra quelli che non sono convinti dell’esistenza della Basilicata, tra coloro che confondono Lucania e Basilicata, oppure tra quelli che si sono persi la lezione di geografia in cui si diceva che questa bellissima terra è bagnata sia dal Mar Tirreno che dallo Ionio, dovete andare al cinema e imparare qualcosa di più. Noi intanto ci gustiamo un bel piatto di strascinati ai peperoni cruschi, che nel film vengono citati in quella splendida scena in cui la compagnia chiede ospitalità a un pastore, che alla domanda, incredibile alle orecchie di oggi, se veramente non possieda la televisione e cosa faccia, dunque, la sera, risponde: “Lavoro tutto il giorno, la sera guardo mia moglie”. Commovente. Un avvertimento: a me li hanno insegnati così, i puristi non me ne vogliano!

Cosa vi occorre: 300 g di strascinati, 5-6 peperoni cruschi, olio, 2 grossi spicchi d’aglio, pane grattugiato q.b., pecorino grattugiato di Moliterno.

Come si preparano: spolverate con un panno i peperoni cruschi (non lavateli, per carità), quindi tagliateli a striscioline sottili con le forbici togliendo i semi e il picciolo. In una padella tanto ampia da poter contenere la pasta, scaldate qualche cucchiaio d’olio con l’aglio sbucciato ma intero, quindi fate saltare i peperoni cruschi aggiungendo poche cucchiaiate di pan grattato. I peperoni saranno cotti quando risulteranno croccanti, ma attenzione a non farli annerire, altrimenti daranno alla pasta un gusto amarognolo. Scolate la pasta al dente e ripassatela pochi secondi in padella. Se vi piace, servite polverizzato con pecorino di Moliterno grattato.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: