Mondiali 2010: cosa mangiare (e cosa evitare) davanti alla tv


Le partite dei Mondiali imminenti incolleranno milioni di telespettatori davanti alla tv, rischiando di mettere in seria difficoltà la già tanto temuta prova costume. Tutto l’anno (o quasi) speso in piscina o in palestra rovinato dalle schifezze che sgranocchieremo, un po’ per stare in compagnia, un po’ per la tensione e l’ansia da prestazione (dei giocatori) davanti alla tv.

Ecco, dunque, qualche utile consiglio. Innanzitutto evitate il più possibile patatine, pop corn e simili: tutta roba piena di sale e di grassi; al limite, se proprio volete far allenare i denti, optate per la frutta secca che ha molte proprietà nutritive o per un misto di verdure in pinzimonio. Una tentazione golosa sono il mais tostato e i cracker di riso soffiato piccante, ma poi dovrete attaccarvi alla bottiglia dell’acqua.

L’ideale sarebbe portare in salotto, sia che siate soli o con amici, cibi cucinati leggeri e gustosi, magari anche facili da mangiare con le mani (il cosiddetto fingerfood) in modo da sporcare poco le stoviglie e i dintorni del divano. Sì, dunque, a insalatone e insalate di riso, farro, grano e orzo, specialmente se arricchite di verdure alla griglia o pesce.

Concesse anche bruschette light, qualche torta rustica non troppo pesante e quei bei taglieri di una volta ricchi di formaggi, salumi e verdure, magari accompagnati da confetture di frutta: senza esagerare potrete cenare con gusto. E poi non siate timidi con la frutta: quella estiva è favolosa, quindi spazio a meloni bianchi e gialli, anguria, fragole, ciliegie, ananas ecc. per un dessert all’insegna del colore e del mangiare sano.

Infine, se avete ospiti stranieri, o amate a tal punto il calcio da piazzarvi davanti alla tele anche per gli incontri degli altri Paesi, provate a calarvi ancora di più in atmosfera e cucinare un piatto tipico della nazione le cui prodezze calcistiche state ammirando in tv: date un’occhiata allo speciale di noi di Gusto, vi servirà.

Se però non avete tempo né voglia di cucinare e siete costretti a ricorrere al take away, meglio evitare il fritto del cinese, l’unto del kebab e il colesterolo dell'hot dog e optare per sushi giapponese (da acquistare solo in posti che hanno la vostra completa fiducia) o la classica pizza, magari margherita, che con l’aggiunta di basilico ha i colori della nostra bandiera: bianco, rosso e verde.

Visto che siamo in argomento di pizza, vada per qualche supplì o fiore di zucca, ma senza farne una scorpacciata. Arriviamo ai dolci: il più indicato è certamente il gelato, meglio se alla frutta (nocciola e pistacchio non si considerano frutta!), o al limite creme non troppo pesanti e senza panna. Se avete intenzione di cimentarvi voi, meglio crostate o dolci secchi, evitate la cioccolata (pane e Nutella può costituire un’eccezione una tantum), le creme o le farciture troppo pesanti e ‘rischiose’ (con questo caldo…), sì allo yogurt.

Infine le bevande: sarebbe preferibile evitare l’alcol, e comunque prediligete birra fredda (non ghiacciata) o, se proprio non sapete rinunciarci, vino bianco non ad altissima gradazione. Bandite le bibite gassate e zuccherose, scegliete i succhi di frutta naturali o le centrifughe dissetanti con quel che di esotico, al limite le bibite a zero calorie. Anche qualche energetico potrebbe essere utile se fa molto caldo, e vi farà sentire più vicini ai vostri idoli sullo schermo. A questo punto vi ho detto tutto… tranne Forza Azzurri!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail