I cereali e i loro derivati / 2


Il secondo massimo derivato dei cereali, dopo la farina, è il pane. Esistono diversi tipo di pane, denominati in base al tipo di farina e agli ingredienti con cui sono fatti. I più importanti sono:


    Pane di farina di grano tenero: ovvero il classico pane bianco che troviamo in diverse forme.
    Pane di semola di grano duro: è un pane tipico delle regioni del sud, ha la caratteristica di conservarsi a lungo e di avere il classico colore giallino della semola.
    Pane semolato di grano duro: anch'essso si trova al sud. Il semolato viene spesso usato anche per i taralli e le friselle.
    Pane integrale: prodotto con la farina ricca di crusca è scuro ed ha un alto contenuto di fibre.
    Pane di altre farine: a seconda della farina che viene usata, possiamo trovare pane di segla, di avena, di riso, di mais...
    Pane speciale: è quello che usa oltre la farina anche degli altri ingredienti che si aggiungono all'impasto base. Troviamo così il pane al burro, al latte, allo strutto, all'olio, alle olive...

Il pane in Italia viene anche tutelato con le denominazioni protette (IGP - DOP), ed ha diverse forme, nomi e tipologie a seconda della regione in cui viene prodotto. Questa la mappa dell'Italia del pane:


    NORD

    Valle d'Aosta

    Pan ner: tradizionalmente cotto a legna è composto di farina di segale e di frumento, a volte arricchito con noci, uvetta o semi di finocchio.
    Piemonte
    Biova: fatta di pezzatura grande e piccola, è caratterizzata da una mollica molto soffice e bianca.
    Focaccia di Novi: è assa e dorata, croccante, si condisce di solito con olio d'oliva.
    Liguria
    Focaccia classica di Genova: Alta un paio di centimetri, esternamente fragrante e morbida all'interno, viene condita con olio d'oliva e sale. A volte c'è la variante con rosmarino o salvia.
    Galletta: il pane "a lunga conservazione". Croccante, sottile, bucherellato e dalla forma rotonda e piccola.
    Lombardia
    Rosetta: il classico panino, preparato con farina 00 e lungamente lievitato. E' caratteristica l'incisione a stella. All'interno è vuota, con poca mollica. Di forma rotonda.
    Pane di riso: è il pane delle mondine, fatto con farino di riso e di grano tenero in parti uguali. Spesso ci sono chicchi di riso bolliti. Mollica bianca e soffice.
    Trentino-Alto Adige
    Pane di segale: preparato con farina di segale e di frumento, aromatizzato con i semi di cumino. Esiste in tre sotto-versioni: Schuttelbrot (schiacciata tradizionale), Pusterer Breatl, Vinschger Paarl (due pani rotondi uniti).
    Veneto
    Ciabatta: classico della tradizione panettiera, viene fatto con farine di glutine nelle versioni filone o panino. E' rettangolare, croccante fuori e morbida dentro.
    Puccia di Cortina: schiacciata e sottile, è una focaccia di pane condita con origano selvatico.
    Rosetta imperiale: è il panino degli imperatori (l'austricao kaiser semmel), ha l'interno pieno e si spennella d'albume prima di infornarla.
    Friuli Venezia Giulia
    Grispolenta: è un grissino friabile fatta di farina di mais.

continua...

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail