Ristoranti particolari: il “Conflict Kitchen” di Pittsburgh

Ristoranti particolari: il Conflict Kitchen di Pittsburgh

Gli amici di ArtsBlog segnalano un ristorante veramente particolare: si chiama Conflict Kitchen, si trova a Pittsburgh (in Pennsylvania) e serve piatti scelti dalle cucine tradizionali esclusivamente di paesi in guerra contro gli Stati Uniti. La rotazione del menù è quadrimestrale ed è l'occasione per approfondire – anche tramite eventi, performance, discussioni – la cultura del paese che poi si trova nel piatto.

Il primo appuntamento è con la cucina iraniana e il ristorante viene quindi ribattezzato come Kubideh Kitchen, dal kubideh che è

un piatto di carne grigliata, spesso agnello, servita con cipolle, spezie e aromi, succo di limone, ottima con il riso. Lo ritroviamo nel pane arabo servito con menta, basilico, limone e cipolla, in un packaging apposito: un involucro su cui sono stampate interviste di iraniani residenti a Pittsburgh e in Iran sul tema del cibo e poesie sull’attuale clima politico.

Qual è il ristorante più strano o più particolare nel quale avete mangiato? Io ne ricordo uno in Colombia, per la precisione a Cartagena de las Indias, in cui servivano delle ottime frittate a base di formiche culone e un altro, sempre in Colombia, sulle Isole del Rosario, costituito da semplicissime capanne direttamente sulla sabbia in cui veniva servito del pesce spettacolare.

Foto | Kubideh Kitchen

  • shares
  • Mail