I Pescquett di Ceglie Messapica

Una specialità pugliese, diventata quest'anno Presidio Slow Food, è il biscotto di Ceglie Messapica, detto in dialetto "Pescquett". Si tratta di un dolcetto di pasta di mandrole a forma di cubetto, che viene aromatizzato con gli agrumi e farcito con marmellata di ciliegia o marmellata di uva. Nel paese di origine è sempre stato un dolce che rappresentava la giornata di festa, offerto e preparato in occasione di ricorrenze religiose e anniversari.

Le materie prime di produzione (per quello certificato da Slow Food) arrivano tutte dal territorio cegliese, con uso soprattutto di mandrole e ciliegie del territorio. Difficile trovare la vera ricetta, custodita tra una tradizione orale che vuole come prima custode dei tempi passati una suora di nome Antonina, che poi la donò a tale Domenico Gallone, proprietario di una caffetteria dove per la prima volta furono serviti con il caffè i dolcetti di ceglie.

Tra gli attuali produttori c'è grande riserbo sulla procedura. Pur chiedendo, si riceve in risposta che la ricetta non può essere svelata, ma gli ingrediente di base si: mandorle e marmellata di ciliegia. Una cosa però posso dirvela: non c'è farina nella preparazione. Chi di voi sarebbe capace di riprodurli? Se ci riuscite, fatecelo sapere!

  • shares
  • Mail