Cucina russa: la zuppa “rassolnik”

Il ‘rassolnik’ è una zuppa assai distante dal gusto italiano, adatta a chi è un grande amante delle cucine casalinghe, anche estere come quella russa, dei sapori forti, decisi, e di accostamenti che il nostro palato mediterraneo troverebbe un po’ azzardati. Insomma, per gustarlo al meglio, oltre a piacervi l’anatra, dovrete essere molto curiosi e ben disposti. Lascio ai posteri l’ardua sentenza…

Cosa vi occorre: frattaglie d’anatra, 4 patate, 2 cetrioli, 2 carote, 2 cipolle, prezzemolo, olio, sale, pepe nero in grani, panna acida q.b.

Come si prepara: preparate il brodo con le frattaglie d’anatra e filtratelo. Rimettetelo sul fuoco con le patate tagliate grossolanamente. All’ebollizione, aggiungete i cetrioli che avrete conservato in salamoia tagliati a rombetti grandi e carote e cipolle, precedentemente tagliate a striscioline e soffritte. A questo punto rimettete anche la carne d’anatra a pezzi e il prezzemolo e portate a cottura. Aggiustate a piacere con sale e pepe macinato al momento e servite accompagnato da panna acida.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail