Cucina russa: il pesce ‘alla monastera’

Entriamo nel mondo dei secondi alla russa e li scopriamo ricchi di proposte variegate e interessanti. Partiamo da questo sformato di pesce chiamato ‘alla monastera’ perché era un piatto con il quale nei conventi monaci e suore cedevano a qualche peccato di gola…

Cosa vi occorre: 1 kg di filetti di pesce, 500 g di patate, 300 g di cipolle, 5 uova sode, 250 g di panna acida e altrettanta maionese, sale e pepe nero macinato di fresco, il verde di finocchio e prezzemolo, farina e olio q.b.

Come si preparano: mescolate farina e sale, passatevi i filetti per bene e cuoceteli nell’olio bollente su entrambi i lati. Nella padella cuocete anche patate e cipolle tagliate a rondelle finché non diventeranno dorate. In una teglia da forno fate uno strato di patate, coprite con il pesce, poi uno strato di cipolle e dischetto di uovo sodo, coprite con la panna acida mescolata alla maionese. Cuocete in forno a 200° fino alla doratura e servite caldo polverizzato con un trito verde di finocchie prezzemolo. Accompagnate con vino bianco secco.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail