Ricette cinema: il clam bake del Pranzo di nozze

Il pranzo di nozze è un classico del 1956, riscritto per il grande schermo da Gore Vidal che ha scelto, tra le interpreti, Bette Davis e Debbie Reynolds rispettivamente per i ruoli di madre e figlia. È la storia di una giovane che vuole sposare un ragazzo povero con un matrimonio semplice, ma la madre vorrebbe, invece, per lei, nozze sontuose che le condizioni economiche familiari non consentono. Alla fine sarà l’amore a trionfare. Meno fortunato dell’originale dramma per la tv, in questo film il rapporto con il cibo è tutto particolare, basti considerare che il titolo originale è ‘The catered affair’. Noi cogliamo l’occasione per imparare a cucinare il clame bake, piatto di pesce che non può mancare nel menu dei matrimoni all’americana più chic.

Cosa vi occorre: 8 patate rosse di media grandezza, 450 g di vongole sgusciate, 450 g di cozze sgusciate, 225 g di gamberi sgusciati, 1.4 l di brodo di pollo, ¼ di tazza di vermouth secco, ¾ di tazza di burro, 1 pane francese.

Come si prepara: in una pentola bassa e larga formate uno strato di patate, coprite con uno di vongole, uno di cozze e infine uno di gamberi. Versatevi sopra il brodo mischiato al vermouth fino a ricoprire metà pentola, e completate con qualche fiocco di burro sulla superficie. Chiudete con il coperchio e sigillate il tutto con un foglio di alluminio. Portate a ebollizione, quindi lasciate andare a fuoco lento per 45 minuti. Togliete il coperchio, rimuovete l’alluminio e scolate sia il pesce che le patate dal liquido di cottura. Dividete il pesce nei piatti, servitelo coperto da metà del burro rimasto fuso sopra e servite con crostini di pane e burro a parte.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail