Il panettone è meglio dolce o gastronomico? La parola ai due super-chef Carlo Cracco e Davide Oldani

Panettone e due voci

A voi come piace il panettone? E' il prodotto tradizionale meneghino, che nasce come dolce tipicamente natalizio e dalla Lombardia questo "pane speciale" si è pian piano diffuso in tutta Italia dal tempo della corte Sforzesca in poi. C'è stata poi negli ultimi anni, una sua evoluzione che, perdendo la connotazione dolce, vira al gastronomico, cioè diventa accostabile all'ingrediente salato. Di qui, il dilemma.

Pochi giorni fa, siamo stati alla presentazione di Panettone a due Voci, un'iniziativa di Le Tre Marie, dove le eminenti voci in questione erano quelle di Carlo Cracco (fan del panettone gastronomico) e Davide Oldani (che predilige quello dolce). Per l'occasione è stato presentato il libro omonimo con le ricette firmate da questi due super-chef, riconosciuti a livello internazionale, che insieme hanno realizzato un ricettario tutto da scoprire per le prossime feste, che oltretutto si avvicinano velocemente, e quindi tanto vale iniziare a pensare ai menu.

Loro promettono che -quasi- tutte le ricette sono eseguibili con ingredienti non troppo ricercati e metodologie diciamo, abbastanza normali. Di sicuro qui la materia del panettone si presenta come un qualcosa di estremamente versatile, una sorta di base con cui giocare gli abbinamenti preferiti del momento. E infatti si spazia dalle creme ai ravioli dolci, agli arancini per i dolci. E si volteggia tra panzanelle, crostoni e nuvole di pancetta nel salato. Naturalmente prima, potete sempre cimentarvi con la lunga, quasi mistica, esperienza della preparazione del panettone casalingo.
Panettone e due voci
Panettone e due voci
Panettone e due voci
Panettone e due voci

  • shares
  • Mail