Le Grand Fooding, alta cucina per tutti a Milano



Pochi giorni fa si è svolta l'edizione milanese di Le grand Fooding, un evento che ha già spopolato a New York, Parigi e Strasburgo. Più che un evento però parliamo di un vero e proprio movimento, nato da un'idea di Alexandre Cammas che ha lanciato l'uso della parola "fooding" per definire l'esperienza di gustare il cibo divertendosi se possibile, con un'aggiunta di festoso glamour.

E festoso è stato l'evento di Milano, che come i suoi predecessori ha fatto il tutto esaurito già con le prenotazioni su internet, con molti di quelli che volevano comprare il biglietto (25€ tutto compreso) la sera stessa, che hanno dovuto ripiegare su qualche bistrot nella frizzante zona Tortona.

Si sono prestati alla riuscita dell'avvenimento grossi personaggi del mondo food, ma non solo, come Carlo Cracco, Massimo Bottura, Aimo Moroni, Inaki Aizpitarte,il cuoco autodidatta di origine basca, re dei bistronomi parigini. E poi designers, tatuatori, dj; bando alle ciance di critici ed espertoni, la cucina secondo Le Grand Fooding, insomma, vuole essere un momento semplice, allegro e soprattutto per tutti (quelli che riescono a entare all'evento!).

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: