Ecco la ricetta della pasta maddelena da usare come base dolce

La pasta maddalena come alternativa al pan di spagna nella preparazione di torte farcite e decorate, con la ricetta di Pellegrino Artusi

Ecco la ricetta della pasta maddelena da usare come base dolce

Ho già detto diverse volte di non amare troppo il pan di spagna. Lo trovo secco, e se per le torte farcite può andare bene, lo considero poco appetibile da mangiare da solo. A dire la verità però anche per quanto riguarda le torte ripiene di creme e decorate preferisco altre basi, come ad esempio la pasta maddalena. Ottima come alternativa può dar vita a torte uniche.

La pasta maddalena si differenzia dal pan di spagna soprattutto per l'aggiunta del burro, che non compare tra gli ingredienti del primo e conferisce alla pasta una consistenza piuttosto soffice ed umida. Per la ricetta mi affido direttamente ad un'autorità in fatto di cucina, Pellegrino Artusi. Ecco la ricetta della pasta maddalena direttamente da "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene", con qualche piccola modifica come la sostituzione del bicarbonato di sodio con il lievito in polvere per dolci.

Ingredienti


  • 130 gr di zucchero
  • 80 gr di farina
  • 30 gr di burro
  • 4 tuorli
  • 3 albumi
  • 1/2 bustina di lievito
  • scorza di limone grattugiata
  • 1 pizzico di sale


Procedimento

Versare in una ciotola i tuorli insieme allo zucchero e lavorare bene con le fruste elettriche fin quando si ottiene un composto gonfio e spumoso. Unire quindi la farina setacciata e montare ancora a lungo. Aggiungere il burro fuso, la scorza di limone grattugiata ed infine gli albumi montati a neve con un pizzico di sale. Mescolare bene dall'alto vesro il basso e trasferire in una teglia imburrata ed infarinata. Cuocere a 180 °C per circa 30 minuti.

Foto | Wikimedia

  • shares
  • Mail