Salone del Gusto 2010: primo giorno, impressioni sui cambiamenti


Primo giorno di Salone del Gusto 2010. Dopo l'inaugurazione delle ore 10.00 alla presenza di Dacian Ciolos, Commissario Europeo all’Agricoltura e allo Sviluppo Rurale, Giancarlo Galan, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Roberto Cota, Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, Sindaco della Città di Torino, Carlo Petrini, Presidente di Slow Food, e Roberto Burdese, Presidente di Slow Food Italia, le porte sono state aperte anche ai visitatori. Classica prima giornata con presenze soft, moltissimi giornalisti e media affluenza di visitatori, che consente (e di norma consentirà anche doman) di avere una discreta tranquillità per girare tra gli stand e scoprire prodotti e produttori.

La nuova divisione per Regioni e "resto del mondo" consente di scoprire un'intero territorio con facilità, senza dover "inseguire" gli stand, ma crea un poco di confusione sulla tematicità. Se, ad esempio, cercate le birre artigianali, sarete costretti a consultare la mappa dell'evento e spostarvi da una zona all'altra alla ricerca degli stand di birra. Altra novità, come avevamo annunciato, il basso impatto ambientale dell'evento, tanto "basso" da rendere la struttura degli stand molto più spoglia (fatta solo dello scheletro in metallo), e arredata esclusivamente con il lego delle pedane. Gli standisti più attenti, come dimostrano alcune foto che pubblicheremo tra breve, hanno allestito lo stand comunque in maniera creativa, rispettando le linee guide di basso impatto e di rispetto ecologico.

Altra novità sono i Laboratori del Gusto spostati tutti nell'Oval, mentre le cucine di strada diventano un poco difficili da raggiungere "per caso" perché situate all'aperto (ma con copertura). Grandi assenti: il panino con il lampredotto e il panino ca' meusa. Una vera disdetta per molti appassionati. Ottimamente arredate, sempre a basso impatto, usando il legno, le aree istituzionali ed educative. Buona anche l'organizzazione stampa, compresa la chiavetta-cartella stampa, funzionale e comoda, oltre che eco-friendly.

Durante la cerimonia di inaugurazione, il presidente Slow Food Italia, Burdese si è detto sicuro che questa sarà la più bella edizione del Salone. Sarà vero? I prossimi giorni tireremo le somme anche noi. Continuate a seguirci!

Vi ricordo che tutti gli articoli relativi al Salone del Gusto e Terra Madre 2010 sono disponibili a questo link.

  • shares
  • Mail