Come fare gli gnocchetti sardi con la ricetta tradizionale

Ecco la ricetta degli gnocchetti sardi o malloreddus, tipico formato di pasta facile da preparare in casa con questa ricetta semplice

Come fare gli gnocchetti sardi con la ricetta tradizionale

Gli gnocchetti sardi o malloreddus, come vengono chiamati in sardo, anche se cambiano nome in base alla zona di preparazione, costituiscono un formato di pasta tipico regionale. Si presentano come delle piccole conchiglie rigate ed è facile immaginare come si prestino egregiamente ad accogliere il condimento.

Si tratta di un formato di pasta già perfetto di suo con un semplice sugo di pomodoro, anche se diverse sono le salse con le quali possono essere conditi e trovano la loro massima espressione con un ragù preparato con la salsiccia sarda, piatto tipico noto come malloreddus alla campidanese. Farli in casa non è affatto difficile, si preparano con un impasto a base di acqua e semola. Indispensabile sarà lo strumento apposito per rigare la pasta. Ecco gli gnocchetti sardi con la ricetta tradizionale.

Ingredienti


  • 1/2 kg di semola di grano duro
  • sale qb
  • acqua qb


Procedimento

Setacciare la farina sul piano da lavoro. Creare quindi una fontana ed iniziare ad unire poca acqua alla volta incorporandola con l'aiuto di una forchetta. Unire il sale e continuare ad impastare unendo tanta acqua quanta ne basta per ottenere un composto sodo ma liscio ed omogeneo. Lavorare molto a lungo. Ricavare dalla pasta tanti cordoncini sottili e tagliarli a pezzi della stessa dimensione come si fa per gli gnocchi di patate. Adesso servendosi dell'apposito strumento per rigare la pasta o in mancanza dello riga-gnocchi, esercitare una leggera pressione sulla pasta schiacciandola sulla superficie dell'attrezzo con il pollice in modo da ottenere le conghiglie rigate.

Foto | Wikimedia

  • shares
  • Mail