Ricette cinema: la zuppa di pesce e noodles di The naked kitchen

Continuiamo sull’onda dei film dell’estremo Oriente. Oggi esploriamo la Corea, attraverso il bel film The naked kitchen: la protagonista è Mo-re, una giovane che lavora in un negozio di ombrelli confezionati non per ripararsi dalla pioggia, bensì dal sole. Il giorno del suo anniversario di matrimonio (suo marito è uno chef) va in una galleria d’arte per comprargli un regalo, ma la trova chiusa, anche se la porta è aperta e all’interno incontra un ragazzo con cui cede alla passione. Intanto il marito invita un collega chef dalla Francia che sarà ospite a casa loro per un po’. Quando arriva non solo si scopre che è per metà coreano, ma anche che la moglie lo ha in realtà già conosciuto… immaginatevi come possa andare a finire, gustando una tradizionale zuppa di noodles, quasi un piatto nazionale in Corea.

Cosa vi occorre per 4 persone: noodles, 5 cl d’acqua, 450 g di cavolo verde, pulito e tagliato grossolanamente, 1 grossa carota tagliuzzata, 90 g di zuppa di zuppa di pollo o di gambero all’orientale (confezione istantanea), 240 g di polpa di granchio, ½ scalogno tritato, 1 cucchiaio di olio di sesamo, salsa di soia q.b.

Come si prepara: mettete in una pentola a stufare il cavolo verde, la carota, il preparato per la zuppa e l’acqua. Aggiungete eventualmente altra acqua e portate a ebollizione, quindi coprite e cuocete a fuoco lento per 5 minuti. A questo punto, spezzate a metà i noodles e aggiungeteli nella pentola insieme con la polpa di granchio e lo scalogno e cuocete per 2-3 minuti finché i noodles non saranno teneri. Togliete dal fuoco e mantecate con l’olio di sesamo. Servite accompagnata da un’insalata di cetrioli freschi e con salsa di soia a parte.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail