Regali di Natale per gourmet: l'Assaggenda 2011

Regali di Natale per gourmet: l'Assaggenda 2011Per una passione tutta personale, trovo molto interessanti le agende che di anno in anno troviamo in libreria, in edicola, in cartoleria. Il pensiero va alle serissime agende di quando ero piccolo, che avevano il solo scopo di appuntare il da farsi, come nome vuole. Apprezzo, invece, le “moderne” agende che, accanto allo spazio per gli appunti e appuntamenti, forniscono tutta una serie di informazioni sul cosa fare. Tra le varie agende in commercio sono rimasto felicemente colpito dall'Assaggenda 2011 della Sinnos editrice (che è una ONLUS con la finalità del reinserimento lavorativo di persone svantaggiate). L'Assaggenda, con testi di Anna Colarossi e illustrazioni di Monica Auriemma, ha come tema portante quello delle minestre.

Perché sono buone.
Perché sono antiche.
Perché riempiono la pancia.
Perché si possono preparare il giorno prima.
Perché costano poco.
Perché c'è tanta verdura.
Perché si mangiano col cucchiaio e ci si sente piccoli.
Perché non fanno ingrassare.
Perché fanno casa e famiglia (ma non quelle surgelate).
Perché le fanno tutti, dai norvegesi agli argentini, dagli ivoriani ai giapponesi.
Perché si possono fare con gli avanzi e con tutto, anche con i sassi.

L'Assaggenda, quindi, si propone di essere una compagna per 365 giorni per scoprire un piatto tradizionale presente in tutte le culture del mondo. È per questo che tra le pagine dell'agenda, oltre a un calendario interculturale, troviamo ben 53 ricette provenienti dai quattro angoli del mondo 12 approfondimenti dedicati alle feste e ai piatti tradizionali (dalla zuppa di lumache alla romana per la notte di san Giovanni, alla zuppa di Harira delle cene marocchine di Ramadan alla zuppa di miso della tradizione buddhista).

Assaggenda 2011
testi a cura di Anna Colarossi
illustrazioni a colori di Monica Auriemma
Sinno Editrice, 2010
pp. 176, euro 13,5

  • shares
  • Mail