La tartiflette, la ricetta del tripudio di formaggio tutto francese

La tartiflette un gratin di patate e formaggio per dire addio all'inverno, o almeno si spera.
In questo periodo dovremmo aver voglia di fresche insalate e di piatti leggerini, ma se le condizioni meteo non collaborano eccovi la ricetta di un grande classico dell'Alta Savoia, la tartiflette, che si mangia spesso di ritorno dalle piste da sci e riesce a riscaldare in pochi minuti anche gli animi più infreddoliti. Si tratta di una pietanza semplice e robusta, che necessita di ingredienti di ottima qualità e di uno stomaco allenato, dato l'importante apporto calorico, ma il gusto è davvero insuperabile. Provare per credere con la versione casalinga di July!
Ingredienti: 1 reblochon, 1.2 kg di patate, 200g di pancetta (meglio se paesana) a striscioline, 1 cipolla dorata, 2 cucchiai di panna, 1 bicchiere di vino bianco di Savoia (come l'Apremont).

Preparazione. Sbucciare le patate e metterle a cuocere in acqua bollente per una decina di minuti, sgocciolarle e lasciarle intiepidire. Affettare finemente la cipolla e farla rinvenire in padella con un fil d'olio, aggiungendo non appena diventa traslucida, la pancetta. Lasciare sul fuoco per qualche minuto e imburrare una teglia di ceramica. Preriscaldare il forno a 220°. Affettare le patate e disporle su fondo, coprire con la metà del mélange della padella, proseguire con le patate e il resto delle cipolle-pancetta, terminando con un ultimo strato di patate. Stenderci i due cucchiai di panna, tagliare il reblochon in due parti nel senso della lunghezza e disporlo sul gratin bagnando con il vino. Far cuocere per una ventina di minuti abbondanti e servire bollente.

Via | france3.fr

  • shares
  • Mail