Era un po’ di tempo che cercavo il modo di alleggerire l’arrosto alla senape, cioè preparandolo senza panna, e mi è venuta in aiuto questa piacevole ricetta che prevede l’aroma dell’arancia, che adoro. Proprio per questo vi suggerisco di provare questo secondo importante e di grande personalità e magari di farci un pensierino per Natale…

Ingredienti

    1.2 kg di polpa di vitello
    1 arancia biologica, la scorza
    1 bicchiere di vino bianco
    senape dolce
    10 scalogni piccoli
    1 spicchio d’aglio
    1 rametto di rosmarino
    3 foglie di salvia
    brodo vegetale
    olio, sale e pepe q.b.

Preparazione

Legate la carne con lo spago per gli arrosti, quindi incastrateci dentro il rosmarino e la salvia, quindi spalmatela per intero con un sottile strato di senape. Sistematela in un tegame con l’aglio e gli scalogni sbucciati ma interi, irrorate con olio e aromatizzate con la scorza d’arancia.

A questo punto rosolate l’arrosto per 5 minuti girandolo da tutte le parti, sfumatelo col vino, aggiustate di sale e di pepe e trasferite il tutto in una teglia da forno. Cuocete a 180° per circa un’ora, bagnando ogni tanto la carne con il brodo caldo.

Trascorso il tempo, lasciate freddare nel forno spento, togliete delicatamente l’arrosto e le erbe, tagliate a fette e servite con il fondo di cottura, decorando con fette di arancio intere e rametti di rosmarino freschi, con gli scalogni in una ciotolina a parte.

Riproduzione riservata © 2022 - GB

ultimo aggiornamento: 16-11-2017