Curiosità: viaggio nel mondo del caffè.

viaggio nel mondo del caff�¨
La settimana scorsa vi avevo dato notizia dell'iniziativa torrefazioni aperte, essendo per prima curiosa di tutto ciò che il bel paese sa regalarci, mi sono recata alla torrefazione di Roma Paranà. Abbiamo iniziato la visita parlando delle differenti cultivar del caffè, potendole osservare sia verdi che dopo la tostatura. L'assaggio del singolo chicco è un'esperienza molto divertente per capire il sapore che poi avrà il caffè macinato.

Ogni buona torrefazione dovrebbe tostare singolarmente le differenti cultivar per assicurare una tostatura omogenea. Altro importante dettaglio per capire se una miscela è di qualità è l'omogeneità dei chicchi, ovvero, anche se provenienti da cultivar differenti, questi devono essere tutti dello stesso calibro e non spezzati. Bisogna quindi, allungare l'occhio nell'imbuto del macinino!

A quanto pare, è sbagliata anche la regola per la quale il cucchiaino di zucchero che viene messo nel caffè, qualora sprofondasse lentamente costituirebbe indice di qualità. Per quel che riguarda la consistenza della crema, è importante e gli esperti ci insegnano che deve essere omogenea e che la quantità è la persistenza sono legate al tipo di caffè scelto e non alla qualità.

Segue >

  • shares
  • Mail