Ricette della vigilia: le ostriche allo zabaione salato

Con la Festa dell'Immacolata sinizia il conto alla rovescia per il Natale. Ma prima viene la vigilia, che vuol dire di magro. Oggi, però, come sappiamo quando soppesiamo il portafogli una volta usciti dalla pescheria, mangiare di magro significa mangiare pregiato e, di conseguenza, costoso. Se però, alla faccia della crisi, questo Natale volete esagerare, provate questa ricetta davvero chic.

Cosa vi occorre per 6 persone: 18 ostriche freschissime, 4 tuorli d’uovo anch’essi freschissimi, 1 mazzetto di erba cipollina, 1 pacco di sale grosso.

Come si preparano: aprite le ostriche raccogliendo la loro acqua, opportunamente filtrata, in una terrina. Disponetele su una placca coperta di sale grosso. Poco prima di servire, unite all’acque i tuorli e lavorate con la frusta elettrica aggiungendo nel finale 2 cucchiai di erba cipollina tritata finemente. Con questo composto riempite ogni ostrica e grigliate in forno (grill) per 2-3 minuti. Servite caldissime con altra erba cipollina fresca.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail