Asparagi al vapore, consigli e tempi di cottura per non sbagliare

Gli asparagi sono tra i prodotti della primavera più conosciuti ed apprezzati, grazie al loro gusto delicato infatti, riescono ad essere utilizzati nella preparazione di molteplici ricette; molto spesso abbinati alle uova, connubio riuscitissimo in cucina, gli asparagi sono ottimi anche come condimento per la pasta o semplicemente cotti al vapore come leggero contorno.

Per preparare gli asparagi al vapore in maniera che vengano a puntino è necessario prestare attenzione ad alcuni piccoli accorgimenti che vi assicureranno la riuscita di questo piatto. Primo fra tutti è importante che siate attenti nella scelta degli asparagi, da evitare quelli troppo duri e legnosi e quelli troppo molli e cadenti: in entrambi i casi l'asparago non è maturo ed in cottura risulterà non perfetto; prediligete quindi gli asparagi verdi e sodi che siano maturi al punto giusto. All'occorrenza potete cuocere al vapore anche gli asparagi surgelati ma, come ogni cosa, sapete che il sapore non sarà proprio lo stesso delle verdure fresche.

Una volta scelti gli asparagi abbiate cura di pulirli per bene: passateli prima sotto un getto d'acqua fredda di modo da eliminare eventuali tracce di terra, poi rimuovete la parte dura che si trova alla base dell'asparago dato che quella, anche se cotta, rimarrà comunque legnosa e difficile da masticare; tagliatela via con un coltello e, se necessario, eliminate anche i filamenti che potrebbero sollevarsi durante quest'operazione.

Riempite una pentola con circa due litri d'acqua e portatela ad ebollizione, poi mettete gli asparagi nel cestello per la cottura a vapore o su un piatto di bamboo, copriteli e lasciateli cuocere mantenendo costante il bollore dell'acqua, per almeno 5 minuti; trascorso questo tempo, testate la cottura degli asparagi infilzandoli con una forchetta: non dovranno essere talmente duri da dover far forza per infilzarli, ma nemmeno troppo molli dato che se fossero troppo cotti diventerebbero particolarmente acquosi e perderebbero il loro tipico sapore. State attenti quindi a non prolungare troppo la cottura, gli asparagi al vapore devono rimanere comunque sodi e mantenere vivo quel colore verde brillante che hanno in natura.

Una volta cotti, mettete gli asparagi su un piatto di portata, conditeli con un filo d'olio evo a crudo, un pò di sale e un pizzico di pepe e serviteli ben caldi. Volendo potete servirli anche al naturale preparando un pinzimonio con olio evo, un pizzico di sale, uno di pepe ed una goccia di aceto di vino bianco così da poter lasciare agli ospiti la possibilità di condirli o meno.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail