Ricette liquori fatti in casa: il liquore di mandarino e miele

Ricette liquori fatti in casa: il liquore di mandarino e miele

Il liquore di mandarino e miele, molto semplice da preparare, svolge un'ottima azione digestiva e si consuma freddo in bicchierini, dopo averlo fatto riposare per due mesi. Se ben conservato, poi, può mantenersi fino a due anni dal giorno della miscelazione.

Per due bottiglie di questo liquore occorrono: 700 g di miele (preferibilmente d'arancio e, se non lo aveste, di millefiori), 1 l di alcol a 90°, 1 l d'acqua, 8 mandarini, 2 chiodi di garofano, 1 limone non trattato.

Lavate per bene il limone, asciugatelo e ricavatene la scorza con un pelapatate (attenzione: solo la scorza gialla, niente parte bianca); lavate anche i mandarini e asciugateli per bene, quindi metteteli in un vaso capiente, interi; aggiungete l'acqua e l'alcol (regolatevi con la grandezza del recipiente, che i mandarini devono essere coperti completamente), il miele, i chiodi di garofano e la scorza di limone. Chiudete ermeticamente il vaso, scuotetelo delicatamente e lasciatelo macerare, al buio, per un mese, avendo cura di agitarlo (sempre delicatamente) di tanto in tanto. Trascorso il tempo di macerazione, filtrate il liquido, schiacciate i frutti con delicatezza e fate riposare ancora per tre giorni; quindi imbottigliate.

Mettete una bella etichetta sulle bottiglie con la data, fate riposare il liquore per un altro mese e poi consumate, con moderazione, a seconda della necessità.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: