Natale nel mondo: oca alla maggiorana con pudding di patate e mele dalla Germania

Un piatto che è un’esplosione di sapori, è quello che vi propongo oggi e che viene dalle tradizioni nordiche della Germania. Una pietanza antica, che risale ai tempi in cui il tacchino (ripieno) non era ancora conosciuto in Europa e l’oca era, dunque, la carne delle grandi Feste, come, appunto, il Natale. Se preferite che sia meno grassa, prima di metterla in forno bollitela per 15 minuti.

Cosa vi occorre per 8 persone: 1 oca di 4 kg, maggiorana secca o fresca, 2 mele Golden, 700 g di patate, 2 dl di latte, 600 g di mele Royal, 120 g di burro, 1 cucchiaio di zucchero, ½ dl di panna, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato, salvia, 1 dl di vino bianco secco, noce moscata, sale e pepe q.b.

Come si prepara: strofinate l’oca ben pulita con spicchi di limone, quindi insaporitela dentro e fuori con maggiorana mischiata a sale grosso. Riempitela con le mele Golden intere ma bucherellate in una forchetta, mettetela in una teglia con un dito d’acqua e cuocetela in forno a 150° per un’ora e mezzo, quindi un’ultima mezz’ora a 200°. Intanto sbucciate e fate a fettine le altre mele, saltatele in 30 g di burro, unite lo zucchero, la noce moscata e il pepe. Passate le patate lessate allo schiacciapatate e cuocete la purea così ottenuta sul fuoco, aggiungendo la panna, il latte, il resto del burro e una presa di sale. Unite le mele e distribuite il composto in stampini da soufflé rivestiti di carta da forno, polverizzate con il parmigiano e decorate con una foglia di salvia. Cuocete in forno a 200° per 20 minuti. Una volta pronta, l’oca va sgrassata, servite con il fonfo di cottura declassato con il vino e accompagnata dai pudding di patate e mele.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail