Ricette per l’Epifania: il cotechino vestito

Non siete ancora stanchi di mangiare zampone e cotechino? Oppure, come me, siete stati fuori per Capodanno e non avete ancora avuto la possibilità di gustarlo? Qualunque siano le vostre esigenze, provate questa ricetta originale, per la quale è più indicato il cotechino. Buon appetito!

Cosa vi occorre: 1 fetta di fesa di vitello di 800 g, 1 cotechino o zampone di 450 g precotto, 200 g di spinaci, 1 ciuffo di salvia, 1 mazzetto di erbette tra timo, alloro e prezzemolo, 1 scalogno, 1 spicchio d’aglio, 1 costa di sedano, 3 cucchiai d’olio, vino rosso, brodo, sale e pepe.

Come si prepara: cuocete il cotechino seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, fatelo freddare, privatelo della pelle intorno e tagliatelo a fette. Nel frattempo, scottate gli spinaci in acqua bollente, scolateli, passateli sotto l’acqua fredda e asciugateli con carta da cucina. Stendete la fesa, salatela e pepatela, stendetevi gli spinaci e le fette di cotechino senza sovrapporle, cospargete di salvia, arrotolate la carne e legatela con lo spago. Rosolate l’arrosto così formato in una casseruola con olio, aglio, le erbette e lo scalogno e il sedano tritati, irrorate con il vino. Coprite infine la carne con un mestolo di brodo e cuocete con il coperchio per un’ora e un quarto aggiungendo via via altro brodo. Una volta pronto, scolatelo, avvolgetelo in alluminio e fatelo riposare per 10 minuti. Frullate il fondo di cottura e usatelo a copertura delle fette di carne; accompagnate con purè di patate.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail