Cucina russa: l’arrosto alla cosacca

Riprendiamo il normale corso del nostro viaggio all’interno della variegata, ma non troppo, tradizione culinaria russa, dopo una ‘pausa’ nelle ricette delle Feste. Eravamo rimasti ai grandi secondi di carne, tutti molto ricchi di sapori e di calorie, necessarie per affrontare i gelidi inverni. Come questo arrosto, che poi arrosto non è, almeno secondo la nostra definizione, alla russa.

Cosa vi occorre: 300 g di carne bovina, 3-4 patate, 2 cucchiai di burro, 1 carota, 1 radice di prezzemolo e di sedano, 1 cipolla, 2 spicchi d’aglio, 1 foglia di alloro, pepe nero in grani, brodo e burro q.b.

Come si prepara: tagliate la carne a pezzetti e rosolateli nel burro finché non saranno dorati; nel frattempo tagliate le patate a dadini, le cipolle ad anelli e le radici a pezzetti. In un’ampia pentola di ceramica (così vuole la ricetta tradizionale) mettete la carne, le patate, la cipolla e le radici (queste soffritte a parte), aggiustate di sale e pepe, aggiungete l’alloro, coprite con il brodo e stufate in forno, coperto, per almeno 30 minuti. 10 minuti prima di sfornare coprite con uno strato di panna acida, quindi servite cosparso di aglio, prezzemolo e sedano sminuzzati.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail