Ricette Carnevale: la cicerchiata marchigiana

Questa cicerchiata pare sia un dolce molto diffuso in tutto il centro Italia sulle tavole di Carnevale, ma la ricetta che impariamo noi oggi è quella marchigiana doc. Innanzitutto vi diremo che è una torta, che va servita fredda tagliata a fette, che si conserva per diversi giorni e che alcuni usano ‘strofinarla’ con del limone per darle questo profumo.

Cosa vi occorre: 500 g di farina, 3 uova, 50 g di burro, 1 bicchiere di Mistrà, olio per friggere, 200 g di miele, 150 g di zucchero, 10 g di cacao amaro in polvere, la scorza grattata di 1 arancia, il succo di 1 limone.

Come si prepara: impastate la farina con il burro a temperatura ambiente, le uova e il liquore. Date alla pasta la forma di un filoncino, in modo da tagliarlo facilmente in rocchetti e da ricavare da qui delle palline che friggerete nell’olio bollente. Intanto, in una casseruola di rame, sciogliete nel miele lo zucchero e il cacao, la scorza d’arancia e il succo di limone, mescolate con un cucchiaio di legno e calatevi pian piano le palline fino a caramellare tutto sul fuoco. Versate tutto il composto su un piano da lavoro unto, dategli la caratteristica forma a piramide o a ciambella e lasciate raffreddare.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail