Tarte Tatin, un classico rovesciato e d'effetto

Curiosità e indicazioni per realizzare una Tarte Tatin a regola d'arte.

La leggenda vuole che sia nato da un'errore, ma questo dessert golosissimo, la cui paternità è al centro di una bella serie di rivendicazioni (anche se in molti sostengono che sia stata inventata nel 1898 dalle sorelle Tatin a La Motte-Beuvron, in Sologne, non lontano da Bourges, dove esiste ancora il ristorante omonimo) è un capolavoro di bontà dalla realizzazione solo leggermente tecnica. Si tratta in fondo di uno dei grandi classici della dolciaria d'oltralpe, da apprendere per poter rivisitare quasi all'infinito, a partire dagli esempi alla pera e alla banana che vi abbiamo già presentato in passato. Per ottenere quel bell'effetto bombato esistono appositi piatti da forno, ma anche una teglia rotonda capiente e dai bordi medi farà l'affaire.

Ingredienti per 6 persone: 250 g di pasta brisé, 5 mele da cuocere, 150 g di zucchero + 1 cucchiaino, 50 g di burro, il succo di un limone, 1 cucchiaino di cannella in polvere, 1 pizzico di pepe.

Preparazione. Realizzare un caramello a secco con 100 g di zucchero direttamente nella teglia, versarvi la metà del succo di limone e mescolare il tutto fino ad ottenere un composto dal bel colore bruno. Preriscaldare il forno a 200°. Tagliare le mele a spicchi non troppo sottili e disporle a raggiera sul fondo, ricoprendole con il resto del succo di limone. Spolverarle con le spezie e il resto dello zucchero, aggiungervi il burro a fiocchetti e ricoprire il tutto con la pasta brisé pizzicando i lati in modo da farli aderire perfettamente ai bordi della teglia e chiudere il ripieno. Cospargere con un altro cucchiaino di zucchero semolato ed infornare per circa 20 minuti. Tirar fuori dal forno e rovesciare sul piatto di portata, avendo cura d attendere qualche minuto prima di rimuovere la teglia.
Ricordatevi di accompagnare ogni fetta con una sfera di gelato alla vaniglia o al fiordilatte, o da un ricciolo di panna montata, per addolcire la leggera nota di acidità dei frutti.

Photo by Mary.Do, da flickr.com/photos/30257481@N03

Via | chefsimon.com/tarte-tatin

  • shares
  • Mail