Gita in Portogallo: baccalà a la bràs

26 Gennaio 2011

In Portogallo si dice che ci sono 365 ricette per cucinare il baccalà, una per ogni giorno dell’anno ed infatti la parola d’ordine di questo viaggio portoghese è stata proprio il baccalà, in tutte le salse ed in tutti i modi. L’ho gustato asado, cioè arrostito, con abbondante olio e filetti di cipolla; sotto forma di crocchette, speziato con il coriandolo; fritto e panato.

Ma la ricetta che mi ha colpita maggiormente è stata quella del bacalhao à la bràs, assaggiata in uno di questi tipici ristorantini poco turistici nel quartiere dell’Alfama.

Il piatto era composto da questi ingredienti: baccalà sfilettato e ridotto in uan sorta di poltiglia, uova e patate. Quello che risultava era una sorta di baccalà mantecato, con uova strapazzate e patate lesse e ridotte anch’esse in poltiglia.Il tutto servito in un caratteristico pentolino di rame, con una spruzzata di prezzemolo tritato ed olive nere. Che bontà!

Foto | Flickr

I Video di Gustoblog: Vinitaly protagonista dell’Expo 2015