Cucina russa a Carnevale: il pasticcio di albicocche e panna acida

7 Marzo 2011
di roby

La settimana che precede il clou delle celebrazioni carnascialesche, in Russia è un periodo quasi ‘sacro’, in cui oltre a impazzare scherzi, facezie, frizzi e lazzi, ogni giorno è quasi scientificamente dedicato a una parte della festa. Il lunedì, ad esempio, è il giorno dell’incontro con gli amici, il martedì il giorno dei giochi, il mercoledì delle leccornie, il giovedì è ‘grasso’, il venerdì c’è il veglione della suocera, il sabato la festa delle cognate, la domenica gli addii al Carnevale. Questo pasticcio di albicocche e panna acida è buono per tutti i giorni.

Cosa vi occorre: 1 kg di pasta lievitata unta, 600-700 g di albicocche secche, 3 cucchiai di zucchero, 1 rosso d’uovo, panna acida, uova e zucchero q.b.

Come si prepara: una volta preparata la pasta come già sappiamo fare (ma se non vi ricordate, date un’occhiata qui), stendetela fino a che raggiungerà lo spessore di 1 cm. e datele una forma rotonda con i bordi che vadano oltre i limiti della teglia. Intanto scottate in acqua zuccherata le albicocche, scolatele lasciando da parte lo sciroppo e fatele raffreddare quindi adagiatele dentro la pasta. Coprite le albicocche con la panna acida frullata insieme a uova e zucchero, quindi ripiegate i bordi della pasta e spennellateli con il rosso d’uovo. Cuocete a 180-200° fino a che il bordo non risulterà dorato e servite di pomeriggio per il tè o per il caffè.

Foto | Flickr

I Video di Gustoblog: CONSERVA DI ALBICOCCHE 2.wmv