La ricetta delle sfrappole di Carnevale della tradizione emiliana

Tra le ricette di Carnevale non potevamo far mancare le sfrappole emiliane, variante delle classiche chiacchiere: ecco come si preparano

Le ricette di Carnevale non sono ancora finite: oggi vi propongo la versione emiliana delle classiche chiacchiere, ovvero le sfrappole. Si tratta di pasta semi dolce stesa sottilmente e ritagliata a strisciolone fritta, infine, in abbondante olio di semi caldo fino a complea doratura. Caraterizzate da una consistenza friabile come poche, possono creare dipendenza! Ecco come si preparano le sfrappole emiliane con una ricetta d'eccezione, quella di Alessandra Spisni.

Ingredienti

250 gr di farina 00
1 uovo
15 gr di cognac o brandy
50 gr di succo d'arancia
10 gr di burro
8 gr di zucchero a velo
1 pizzico di sale
strutto per friggere
zucchero a velo vanigliato per spolverare

Preparazione

Versare in una ciotola grande la farina setacciata. Creare al centro una fontana e versarvi il burro morbido a cubetti, l'uovo ed il succo di arancia appena spremuto. Adesso unire anche il liquore prescelto, lo zucchero a velo ed il sale.

Impastare bene il tutto con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo, liscio ed elastico. Adesso stenderlo molto sottilmente utilizzando l'apposita macchinetta per tirare la pasta fresca. Tagliare la sfoglia ottenuta con una rotella dentellata ottenendo delle strisce larghe 4 cm e lunghe 10-15. Incidere le strisce per il lungo.

Friggerle in abbondante strutto bollente fino a completa doratura. Scolare su carta assorbente da cucina e completare con una spolverata di zucchero a velo vanigliato.

  • shares
  • Mail