Arriva la Pasqua, arriva l'agnello

carrÃ�¨ agnelloLa carne di agnello, ovviamente, non si consuma solo in Italia; tanti sono i Paesi in cui questa tipologia di carne è addirittura più diffusa che da noi, come la Francia o il mondo arabo. In Italia, le regioni in cui si consuma maggiormente sono l'Abruzzo e la Sardegna e non solo durante il periodo pasquale.

La carne d'agnello appartiene alla categoria delle carni bianche. Ne esistono due varianti che dipendono dall'età dell'animale: da latte, cioè agnelli molto giovani che si alimentano solo col latte materno ed hanno una carne molto tenera, chiara e delicata e l'agnellone, che si ciba anche di erba e per questo ha carni meno tenere.

Tra i tagli preferiti ci sono il carrè o lombata, formato dalle costolette e che si cuoce di solito intero; la sella, molto più ricca in carne, perchè comprende dei filetto molto polposi; le costolette, che si ricavano dal carrè ed hanno forma diversa a seconda della posizione; il cosciotto, ricco in carne, saporito e magro ed infine la spalla, quasi come il cosciotto, ma meno pregiata.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail