La spesa del mese: le fave

fave
Le fave possono essere considerate uno tra gli ortaggi più "attuali" e di stagione in questo periodo. Più che un ortaggio, fanno parte della categoria dei legumi e si consumano abbondantemente nella parte mediterranea dell'Italia. Due sono i posti d'eccellenza in Italia in cui si produce maggiormente questo legume: Leonforte, in Sicilia, che produce fave di grosse dimensioni e dal sapore molto intenso; e Carpino, in Puglia, con fave più piccole e molto gustose.

Quando andate ad acquistare le fave, abbiate cura che i baccelli siano duri e ben sodi, di un bel colorito verde acceso e che non abbiano parti scure sulla superficie esterna. Lo scarto delle fave è molto elevato, circa il 70% del peso, perciò occhio alle dosi che acquistate (se ve ne occorrono 300 grammi, dovrete acquistarne circa 1 Kg.).

Solo al momento di usarle, privatele dei baccelli, perchè altrimenti a contatto con l'aria si seccano. Prima della lessatura (20-30 minuti in acqua bollente salata) dovrete scottarle leggermente in acqua bollente per poterle privare delle pellicine. Questa operazione non è necessaria se le fave sono di piccole dimensioni o molto tenere.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail