Ricette Pasqua: i maritozzi quaresimali

Mancano ancora una decina di giorni a Pasqua e se siete riusciti a resistere fino a qui senza mangiare dolci (il classico fioretto della Quaresima), concedetevi un momento di bontà pappandovi in un sol boccone questi maritozzi, variante del classico dolce romano, che venivano chiamati ‘quaresimali’ proprio per questo loro potere di spezzare la Quaresima, approvato anche dalla Chiesa.

Cosa vi occorre: 300 g di farina, 100 g di uva passa, 50 g di zucchero, 50 g di pinoli, 50 g di cedro candito, 50 g di pasta di pane, 2 uova, 1 pizzico di sale, olio q.b.

Come si preparano: lavorate la pasta di pane con un terzo della farina, il sale, l’olio e un uovo. Formate una palla d’impasto, mettetela in una ciotola e copritela con il tovagliolo lasciandola a lievitare per 4 ore. Ricominciate, a questo punto, a lavorare la pasta spianandola e aggiungendovi il resto della farina, 40 g d’olio, zucchero, sale e l’altro uovo. A questo punto unite l’uvetta fatta rinvenire in acqua tiepida e strizzata, i pinoli e il cedro candito. Impastate, formate della palline che dovranno lievitare ancora 6 ore prima di cuocerli in forno a 180° per 15 minuti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail