Cucina russa: il filetto profumato

Dopo diverse settimane trascorse a imparare le ricette russe tipiche del tempo di Pasqua, ora torniamo a un’alimentazione normale… o quasi. Oggi, infatti, è Pasquetta (ed e` anche la festa della Liberazione) e tradizione vuole che se il tempo è bello si faccia una gita fuori porta, magari un barbecue in cui provare questo piatto di carne della tradizione di Mosca, magari rivisto all’italiana e cotto alla brace.

Cosa vi occorre: 200 g a persona di carne di maiale taglio filetto, 50 g di vino rosso, succo di limone, cipolla tagliata ad anelli, mirtilli rossi macerati, cavoli bianchi, insalata, pomodori freschi, sale e pepe q.b.

Come si prepara: battete bene la carne, quindi mettetela a marinare con il succo di limone, il sale e il pepe, dopo di che cuocetela in padella girandola spesso insieme con gli anelli di cipolla, fino a che non si sarà formata la classica crosticina dorata. A metà cottura abbassata il fuoco e sfumate gradualmente con il vino, quindi completate con la composta di mirtilli. Servite il filetto caldo accompagnato con una bella insalata arricchita di pomodori a fettine e cavoli bianchi a filetti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail