[blogo-gallery id=”203343″ layout=”photostory”]

La ricetta della ricotta fritta alla napoletana rappresenta uno sfizio imperdibile. Da realizzare rigorosamente con quella romana, che è soda e compatta per sua natura, si può preparare, in realtà, con qualsiasi tipo, a patto non sia freschissimo.

Tale pietanza si presta ad arrichire le proposte di un antipasto misto o ad essere gustata come secondo piatto.

Molteplici sono le possibili varianti: se c’è chi aggiunga anche del pangrattato alla panatura, c’è chi preferisca la ricotta fritta in pastella o la ricotta impanata al forno, per un risultato più leggero.

Ai golosi si consiglia, invece, la ricotta fritta dolce. Per ottenerla unite dello zucchero alla panatura o spolveratelo sopra direttamente a fine cottura.

Ingredienti

1/2 kg di ricotta romana
3 uova
farina qb
sale e pepe
olio di semi di arachidi qb

Preparazione

Disponete su un piatto la ricotta e tagliatela a fette delle stesse dimensioni e spessore.

Ponete in un piatto piano la farina setacciata, in uno fondo le uova con il sale ed il pepe e sbattetele per qualche istante.

Versate in una padella antiadarente dell’olio di semi ed accendete la fiamma: fatelo ben scaldare.

Adesso passate la ricotta dapprima nella farina e poi nell’uovo.

Adagiate i pezzi di ricotta nella padella e fateli cuocere, da ambo i lati, fino a completa doratura.

Scolate su carta assorbente e servite calda.

Photo | Via Pinterest

Riproduzione riservata © 2022 - GB

ultimo aggiornamento: 02-09-2017