Giugno in tavola: la ricetta della pesca melba

Un prodotto classico di questi primi giorni di giugno è la pesca, che troverete sui banchi del mercato più o meno fino a settembre. A pasta gialla, a pasta bianca e le Nettarine di Romagna, che vantano il marchio IGP, possono essere acquistate anche qualche giorno prima della completa maturazione così dureranno di più. Conservatele per qualche giorno a temperatura ambiente e raggiungeranno il sapore e la consistenza perfetti, dopodichè conservatele in frigorifero massimo 3 giorni.

Oggi vi proponiamo una ricetta semplice per fare un figurone di dessert: la pesca melba. Per prepararlo vi servono 750ml di acqua da mettere a scaldare in un pentolino con 700g di zucchero e il succo di mezzo limone e un baccello di vaniglia aperto, portate a ebollizione e lasciate sobbollire per 5 minuti e abbassate al minimo il fuoco. Tagliate a metà otto pesche, rimuovete i noccioli e rigiratele nello sciroppo 2 o 3 minuti, disponetele su un piatto e rimuovete la pelle.

Preparate ora la salsa di lamponi frullando 375g di lamponi, 25g di zucchero a velo e il succo dell'altra metà del limone in un mixer; passate il tutto attraverso un colino per rimuovere i semini e disponete in un contenitore. Ora preparate le porzioni individuali disponendo su ogni piattino da dessert due pezzi di pesca e due palline di gelato alla crema, decorate a piacere con la salsa di lamponi.

Ricetta | LifestyleFood

  • shares
  • Mail