La ricetta dei pomodori sottolio

Un vero jolly d'estate, il pomodoro in tutte le sue varianti è buonissimo crudo ma in certi casi ancora meglio quando viene cotto al forno o fatto essicare e messo sottolio. Il pomodoro secco è speciale per quel suo gusto un po' concentrato, per gli aromi che sprigiona al primo morso.

C'è chi ha il modo o la pazienza di fare essicare i pomodori alla vecchia maniera, come da tradizione per esempio in Sicilia nei mesi di luglio e agosto. Si tagliano i pomodori, si elimina il liquido in eccesso, si aggiunge sale pepe e origano, e poi si lasciano al sole per 3 giorni, in alternativa, possiamo fare una versione simile cuocendoli al forno.

Ecco una ricetta che vi farà da passepartout per condire la pasta, le pizze, le bruschette o solo da accostare a una bella insalata. Magari non è veloce (per la cottura) ma è molto semplice e a colpo sicuro: preriscaldate il forno a 60°; lavate e tagliate in 2 o 4 parti mezzo Kg di pomodori; disponeteli su una griglia da forno rivestita di carta forno, appoggiati dalla parte della buccia e cospargeteli di olio, sale e pepe. Infornate e lasciate cuocere 4 ore, una volta che i pomodori sono raffreddati, metteteli in un vasetto e ricopriteli di olio. Aggiungete 2 spicchi d'aglio, qualche foglia di timo e qualche grano di pepe. Poi chiudete bene il contenitore e conservate lontano dalla luce a temperatura ambiente.

Ricetta | Cuisine et Moi

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: