Come riporre il cibo in frigo

È appena iniziato il mese più caldo dell’anno (almeno da tradizione), non guasta, dunque, ripassare come si dispongono correttamente i cibi in frigorifero, onde evitare sorprese brutte e maleodoranti e per evitare, soprattutto, gli sprechi. Sono consigli utili per tutte le stagioni che sono convinta gran parte di voi già conosce, ma… meglio verificare!

Partiamo dalle cose semplici: la frutta e la verdura vanno in basso, in genere negli appositi cassetti (dovrebbe esserci disegnato il simboletto corrispondente), o comunque sui ripiani, proprio dove il frigorifero è più freddo. In particolare sarà meglio coprire con la pellicola la superficie di meloni e angurie, se incignate, in modo da far loro conservare tutte le proprietà organolettiche.

I formaggi vanno conservati a 5° e meglio lontani dal pesce: questi due tipi di alimenti, infatti, tendono a ‘disperdere’ il proprio aroma e ad ‘acquisire’ quello di altri. Nei cassetti indicati con valori tra 0 e 2 di temperatura, inoltre, vanno le crudità come il sushi o la tartare, molto apprezzate d’estate: riponetele in contenitori separati e chiusi, coperti di ghiaccio, e comunque consumateli entro due giorni. Infine occhio a non tenere troppo aperto lo sportello: ricordate che il frigorifero, oltre a essere un oggetti di design, è un elettrodomestico!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail