Il legaccio per i cibi

Boh, a volte mi sembra che siamo tutti parte di una mandria.

Ci sono i periodi in cui va di moda il teastick, ed allora tutti che ne devono parlare. Anche se non bevono té, e se lo fanno usano la bustina. A me piaceva l'idea dell'oggetto, ma non ho capito perché lo si è trovato in giro sui blog di tutto il mondo per quasi un mese, come fosse un oggetto cult, ancor più dell'iPod (almeno costava in modo sensato. Il teastick, non l'iPod).

Adesso è la volta del legaccio per i cibi, il FoodLoop. E' fatto di un materiale che non dà problemi in cottura e si può lavare in lavastoviglie (attenzione a legarlo bene, mi sa). Se uno ci vuole cuocere una suocera può unirne più insieme, per aumentarne la portata.

Saranno meno trendy, ma preferisco queste borse per le verdure, che ne ritardano la decomposizione e le mantengono fresche più a lungo.

  • shares
  • Mail