Letture: Dioniso crocifisso.

saggio sul vino Se siete appassionati di vino ed affamati di come viene fatto e cosa si nasconde realmente dentro ogni bottiglia, vi consiglio di leggere questo saggio del cantiniere filosofo Michel Le Gris. Tutti lo possono comprendere, grazie al piccolo dizionario dei termini enologici che vi sarà certamente utile se non li masticate quotidianamente, anche se ritengo sia più adatto a chi è un po' più attento a questo mondo.

Come ho sempre scritto, per me un vino non deve essere per forza biologico o biodinamico per essere buono, ma se lo è sono più contenta, perchè dovrebbe essere meno artefatto e dovrebbe conservare un legame con la varietà dell'uva ed il tanto famoso terroir. Leggendolo, vi si aprirà un mondo, se non avete mai sospettato nulla dei magheggi che si possono fare per, a detta dei produttori, migliorare il vino, al contrario, troverete spunti interessanti se la pulce nell'orecchio ce l'avete già.

Comunque una bella riflessione che si estende a tutto il comparto alimentare. Perchè il luogo comune riguardante i nostri nonni che dice: che gli ortaggi non hanno più il sapore di una volta, è un triste dato di fatto, ottenuto selezionando i cloni che conservano meglio l'aspetto di un frutto e di una verdura, senza parlare poi della manipolazione genetica, tutto ciò a discapito del gusto che spesso viene inserito sinteticamente in un secondo momento. Non mi resta che augurarvi buona lettura, forse poco rilassante, ma estremamente interessante.

  • shares
  • Mail